23.1 C
San Benedetto del Tronto

HomeSportTirreno Adriatico, presentata la tappa conclusiva della 58ª edizione

Tirreno Adriatico, presentata la tappa conclusiva della 58ª edizione

È stata presentata nella mattinata la settima e ultima tappa della 58ª edizione della “Tirreno Adriatico”, la competizione ciclistica che per tradizione conclude il suo percorso nella città di San Benedetto e che si svolgerà domenica 12 marzo
Tra le gara del settore più importanti del panorama sportivo professionistico del ciclismo, l’appuntamento è stato illustrato dal sindaco Antonio Spazzafumo e dall’assessore allo Sport Cinzia Campanelli affiancati dal presidente della Provincia di Ascoli Piceno e sindaco di Monteprandone Sergio Loggi, dal vicesindaco di Grottammare Lorenzo Rocchi e dal presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano – CONI della Regione Marche, Fabio Luna.
L’incontro con la stampa è stata un’occasione per sottolineare la rilevanza che la tappa conclusiva ha per tutto il territorio: un appuntamento per tutti gli appassionati dello sport che potranno vedere di persona gli atleti di punta della scena competitiva disputarsi la vittoria sulle strade della città e del territorio, ma anche una vetrina promozionale per San Benedetto del Tronto e per tutto il Piceno.
Con voce unica gli amministratori del territorio hanno infatti rimarcato come negli anni passati tutti i Comuni attraversati dalla corsa abbiamo registrato un aumento delle presenze, nei giorni dell’evento come nel resto dell’anno, grazie all’amplissima diffusione mediatica che ha la “Tirreno Adriatico.”
Sono state inoltre diffusi i dati raccolti nella scorsa edizione, recanti i numeri della portata di un evento di portata internazionale, che ogni anno viene trasmesso sugli schermi televisivi di 180 Paesi nel mondo, in diretta RAI in Italia e sui principali social network via internet.
Lo stesso presidente del CONI Fabio Luna ha detto che “la ricaduta sui territorio interessati da eventi della portata della Tirreno Adriatico è stimata, secondo alcuni studi effettuati, in un rapporto di uno a nove tra risorse spese per la promozione e rientro economico generato”.
Nel corso della presentazione sono intervenuti inoltre Mariella Marchegiani, figlia di Francesco Marchegiani, promotore nel 1967 dello spostamento della tappa conclusiva della Tirreno Adriatico da Pescara a San Benedetto, e lo storico Stefano Novelli, che hanno portato i propri contributi alla presentazione arricchendola con la narrazione di episodi e dati storici del forte legame tra la città rivierasca e la Corsa dei Due Mari.
“Il legame tra San Benedetto e la Tirreno Adriatico – ha detto il sindaco Antonio Spazzafumo – è una tradizione i cui benefici si rintracciano in molti settori, dalla promozione sociale dell’impiego della bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile, alla promozione turistica del nostro territorio e delle sue bellezze. Il comprensorio è stato premiato dalla programmazione sistematica di eventi che lo animano e lo rendono attraente agli occhi dei visitatori, con un’incidenza importante, a cui non intendiamo rinunciare, sul numero di presenze”.
“La Corsa dei Due Mari – ha detto l’assessore Cinzia Campanelli – ha avuto ricadute importanti per tutto il territorio, suggellando un legame che va oltre la Riviera e abbraccia tutto il comprensorio. È riduttivo ricondurre questa realtà al mero numero di pernottamenti sul territorio ma registriamo presenze in sette alberghi di personale dell’organizzazione e tecnici di gara”.

- Comunicazione Istituzionale -spot_img
Ufficio Stampa
Ufficio Stampahttps://bum.comunesbt.it
Ufficio Stampa del Comune di San Benedetto del Tronto

- Comunicazione Istituzionale -

spot_img

Lettura consigliata

Articoli Correlati

- Comunicazione Istituzionale -spot_img