domenica, 4 Dicembre, 2022
10.3 C
San Benedetto del Tronto

HomeIN COMUNEPolizia LocaleSicurezza in auto, nuova campagna della Polizia Municipale

Sicurezza in auto, nuova campagna della Polizia Municipale

Prenderà il via lunedì 21 novembre la nuova campagna mirata della Polizia Locale di San Benedetto del Tronto incentrata questa volta sul corretto uso dei sistemi di ritenuta (cinture di sicurezza e seggiolini) e dei dispositivi antiabbandono per bambini  previsti dalle recenti normative. 
L’obiettivo è quello di sensibilizzare automobilisti e passeggeri sull’importanza di utilizzare i dispositivi di sicurezza e di dare continuità alle azioni pianificate dal Comando di P.M. per elevare gli standard qualitativi della mobilità urbana, veicolare e pedonale.
I controlli verranno eseguiti dalle pattuglie del Pronto Intervento e dal Personale dedicato al Servizio Esterno, interesseranno varie zone della città in maniera da poter tendenzialmente presidiare l’intero territorio comunale.
L’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza omologate – da parte dei passeggeri dei sedili anteriori e posteriori – e dei sistemi di ritenuta per bambini è punito dall’art. 172 del Codice della Strada, che prevede una sanzione amministrativa di 83 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida del conducente. Se la violazione viene commessa da un passeggero maggiorenne la sanzione verrà applicata a quest’ultimo (senza decurtazione di punti), mentre nel caso di minori la sanzione sarà applicata al conducente o al passeggero tenuto alla sorveglianza del minore stesso, con la decurtazione dei cinque punti al conducente se responsabile del minore. Nel caso in cui negli ultimi due anni il conducente incorra per la seconda volta nella violazione, all’infrazione verrà applicata la sospensione della patente per un periodo da 15 giorni a due mesi.
Inoltre, il verbale previsto per chi, pur facendo uso dei dispositivi di ritenuta, ne alteri o ne ostacoli il normale funzionamento ammonta a 41 euro.
I bambini di statura inferiore a 1,5 metri devono essere assicurati al sedile con sistemi di ritenuta adeguati al loro peso e di tipo omologato (vedi lo schema in allegato).
È vietato, invece, il trasporto di bambini utilizzando seggiolini di sicurezza rivolti contromarcia sui posti anteriori protetti da airbag, a meno che il dispositivo non sia disinserito, dato che l’azionamento dell’airbag potrebbe provocare gravissime lesioni ai bambini trasportati.
Da ormai due anni le misure di sicurezza prevedono la presenza di sistemi antiabbandono per bambini, obbligatori per legge fino all’età di 4 anni. Si tratta di dispositivi, facilmente reperibili sul mercato, con possibilità in alcuni casi di connetterli anche agli smartphone al fine di rafforzarne l’azione.
Tali dispositivi hanno l’obiettivo di segnalare la presenza in automobile dei bambini, evitando quindi che i passeggeri più piccoli possano essere lasciati o dimenticati all’interno dei veicoli. In caso di assenza di questi dispositivi, la sanzione va da 81 a 326 euro ed in caso di recidiva è prevista anche la sospensione della patente per un periodo da 15 giorni fino a 2 mesi.
La Polizia locale ha inoltre dato la sua disponibilità al Consultorio familiare, Area Vasta n.5, per mettere a disposizione le proprie conoscenze e la propria esperienza durante i corsi di accompagnamento alla nascita che saranno tenuti nella nostra città e sensibilizzare quindi i genitori al corretto uso dei sistemi di ritenuta per bambini.

- Comunicazione Istituzionale -spot_img
Ufficio Stampa
Ufficio Stampahttps://bum.comunesbt.it
Ufficio Stampa del Comune di San Benedetto del Tronto

Rimani Connesso

16,831FansLike
3,545FollowersFollow
3,216FollowersFollow
990SubscribersSubscribe

Lettura consigliata

Articoli Correlati

- Comunicazione Istituzionale -spot_img