domenica, 4 Dicembre, 2022
15.9 C
San Benedetto del Tronto

HomeSportIl Comune incontra la Federazione Rugby per grandi eventi nei prossimi tre...

Il Comune incontra la Federazione Rugby per grandi eventi nei prossimi tre anni

San Benedetto del Tronto – La Federazione Italiana Rugby ed il Comune di San Benedetto del Tronto stanno lavorando ad un accordo che consenta di portare nella Riviera delle Palme un incontro internazionale su base annuale dal 2023 al 2025.
La sinergia tra la FIR ed il Comune marchigiano è stata suggellata in un incontro svoltosi nei giorni scorsi nel Municipio di San Benedetto dove il sindaco Antonio Spazzafumo e l’assessore allo port Cinzia Campanelli hanno accolto il Presidente FIR Marzio Innocenti accompagnato dal presidente dell’Unione Rugby San Benedetto Edoardo Spinozzi.
Il rapporto avviato da Comune e FIR è finalizzato, in particolare, a portare ogni anno una Squadra Nazionale Seniores, maschile o femminile, a scendere in campo sul prato del “Riviera delle Palme”, rinsaldando un legame avviato nel 2019 con il test-match pre-Mondiale tra Italia e Russia, dominato dagli Azzurri che, nell’occasione, si imposero per 85-15.
Inoltre la collaborazione tra l’organo di governo del rugby italiano e l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Spazzafumo ha come obiettivo l’esplorazione di tutte le opportunità per sviluppare le potenzialità del campo “Nelson Mandela”, casa dell’Unione Rugby San Benedetto.
“È una splendida notizia per il rugby sambenedettese, marchigiano e dell’intero Centro Italia – ha dichiarato il Presidente FIR Marzio Innocenti -. La missione che questo Consiglio si è dato è rendere realmente il rugby uno sport capillarmente diffuso su tutto il territorio nazionale e, per farlo, l’interrelazione tra alto livello e rugby di base è un tratto essenziale. Comune e Unione Rugby San Benedetto, ispirate dallo spirito del nostro sport, hanno fatto squadra, mostrando di voler essere attori protagonisti dello sviluppo del Gioco nel nostro Paese. Vorremmo portare per tre anni le nostre Nazionali a giocare sulla Riviera adriatica, un’eccellenza turistica del nostro Paese che, nel prossimo triennio, potrà così farsi ulteriormente conoscere ed amare dall’intera famiglia del rugby italiano, e non solo”.
“Uno dei punti fermi del nostro mandato è quello di distribuire gli eventi, oltre che nell’arco dell’anno, anche su tutto il territorio della città diversificandone la natura – aggiunge il sindaco Antonio Spazzafumo -. La collaborazione con l’Unione Rugby San Benedetto ha già portato grandi risultati che si aggiungono alla promozione della squadra cittadina in serie B: mi riferisco al match tra Fiamme Oro Rugby e Valorugby Emilia nell’ambito del memorial dedicato a Pierluigi Camiscioni. Fin dallo scorso gennaio ci siamo messi all’opera per intavolare con la Federazione Italiana Rugby un rapporto finalizzato ad accogliere incontri di rugby di portata internazionale che, come sempre avvenuto, si trasformeranno in occasioni di notevole promozione per la città come realtà votata agli sport, tra i quali senz’altro spicca anche il rugby.”
“Abbiamo strutture di alto livello come lo stadio “Riviera delle Palme” – sottolinea l’assessore allo sport Cinzia Campanelli – e un impianto specificatamente dedicato a questa disciplina come il “Nelson Mandela”, abbiamo una società locale piena di energie e di idee, abbiamo una vasta platea di appassionati: ci sono tutti gli ingredienti per realizzare, insieme alla F.I.R, qualcosa di importante e attrattivo per San Benedetto”.

- Comunicazione Istituzionale -spot_img
Ufficio Stampa
Ufficio Stampahttps://bum.comunesbt.it
Ufficio Stampa del Comune di San Benedetto del Tronto

Rimani Connesso

16,832FansLike
3,545FollowersFollow
3,216FollowersFollow
990SubscribersSubscribe

Lettura consigliata

Articoli Correlati

- Comunicazione Istituzionale -spot_img