martedì, 7 Febbraio, 2023
4.3 C
San Benedetto del Tronto

HomeEventiIn piazza Battisti una targa per rendere onore ai polacchi che liberarono...

In piazza Battisti una targa per rendere onore ai polacchi che liberarono la città

Ascolta la notizia

Si è tenuta nel pomeriggio di sabato 18 giugno, anniversario della liberazione di San Benedetto del Tronto dall’occupazione nazifascista, la cerimonia di scoprimento della targa in memoria dei soldati polacchi, che nel 1944 costituirono il primo contingente alleato ad arrivare in città.
Le vicissitudini di cui fu protagonista la Polonia negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale fecero in modo che molti dei soldati che presero parte alle operazioni di guerra in diversi teatri d’Europa, in Italia in particolar modo, scegliessero di non tornare in patria, allora assoggettata all’Unione Sovietica dagli accordi tra le potenze vincitrici, scegliendo l’esilio nelle terre che avevano contribuito a liberare.
Molti di questi cittadini sono poi diventati capostipiti di famiglie che ancora oggi vivono nel nostro territorio, cittadini sambenedettesi e della Riviera delle Palme, alcuni dei quali hanno preso parte alla cerimonia in onore dei loro avi.
Il sindaco Antonio Spazzafumo, nel suo saluto di apertura, ha espresso a nome della cittadinanza la gratitudine per il sacrificio dei soldati polacchi e ha ricordato l’importanza del legame che unisce i due popoli ancora oggi. “Conserviamo un grande e meraviglioso ricordo dei soldati polacchi – ha detto il Sindaco – che entrarono in città liberandola dall’occupazione, spesso a prezzo di enormi sacrifici e anche della vita. Alcuni di loro decisero di restare qui per sempre e oggi i loro discendenti sono sambenedettesi a tutti gli effetti, e di questo siamo orgogliosi. I polacchi – ha poi continuato il primo cittadino – hanno una lunga e dolorosa esperienza in fatto di occupazione straniera, e i fantasmi che sembravano spariti per sempre dopo la seconda guerra mondiale ora tornano a riaffacciarsi. Ma in quest’anno in cui la guerra è tornata a ferire l’Europa, è doveroso ricordare l’amicizia che ci lega da quasi 80 anni e la comune volontà di opporci, in nome della libertà, a un regime oppressivo e totalitario”.
La cerimonia ha visto la partecipazione della console polacca Agata Ibek-Wojtasik, che ha portato i ringraziamenti dell’ambasciatore polacco in Italia per il gesto compiuto dalla città, e di una delegazione dell’associazione culturale italo-polacca “Ludoteka Wojtek”. Alla cerimonia ha inoltre partecipato il vicesindaco di Cupra Marittima, quale rappresentante di un’altra comunità legata al popolo polacco dai legami forgiati durante la Seconda Guerra Mondiale.
La comunità polacca ha voluto infine esprimere la propria gratitudine facendo dono al sindaco Spazzafumo di una medaglia in ricordo dell’occasione.

- Comunicazione Istituzionale -spot_img
Ufficio Stampa
Ufficio Stampahttps://bum.comunesbt.it
Ufficio Stampa del Comune di San Benedetto del Tronto

Rimani Connesso

16,949FansLike
3,581FollowersFollow
3,215FollowersFollow
1,000SubscribersSubscribe

Lettura consigliata

Articoli Correlati

- Comunicazione Istituzionale -spot_img